ScuolAnticoli

Sito indipendente diretto da Luigi Scialanca

 

Lindimenticabile

Gita a Ventotene del 2001!

 

Home     Riofreddo     Roviano     Arsoli     Anticoli, Classe 2000-2003     Alla ricerca del Tempo Perduto

 

1. Il Prof si autocornifica accanto alla prof.sa Patrizia Pintus, al prof. Paolo Romiti e ad altri straordinari compagni d'avventura della Gita a Ventotene del 2001! Mille volte grazie, cari Mario Cortellessa e Beatrice Sforza, per queste bellissime immagini!

1. Il Prof si autocornifica accanto alla prof.sa Patrizia Pintus, al prof. Paolo Romiti e ad altri straordinari compagni d’avventura

della Gita a Ventotene del 2001! Mille volte grazie, cari Mario Cortellessa e Beatrice Sforza, per queste bellissime immagini!

 

Clicca sulle immagini per ingrandirle!

2. Si parte: l’Italia si allontana...

2. Si parte: l’Italia si allontana...

3. Due passeggere scrutano l’orizzonte.

3. Due passeggere scrutano l’orizzonte.

4. Altri conversano e pazientemente attendono.

4. Altri conversano e pazientemente attendono.

5. Buttarsi e andare a nuoto? Meglio di no!

5. Buttarsi e andare a nuoto? Meglio di no!

6. Una qualificata rappresentanza della Prima di Anticoli.

6. Una qualificata rappresentanza della Prima di Anticoli.

 

7. Un anticolano molto assorto.

7. Un anticolano molto assorto.

8. Fotografi e fotografati.

8. Fotografi e fotografati.

9. Una panoramica del ponte. C’è anche la figlia del Prof!

9. Una panoramica del ponte. C’è anche la figlia del Prof!

10. Terra! Terra! Ventotene in vista!

10. Terra! Terra! Ventotene in vista!

11. Il ponte superiore.

11. Il ponte superiore.

 

12. Punta Eolo, con le rovine della Villa di Giulia.

12. Punta Eolo, con le rovine della Villa di Giulia.

13. Ancora Punta Eolo.

13. Ancora Punta Eolo.

14. Avvicinandosi al porto.

14. Avvicinandosi al porto.

15. Avvicinandosi al porto.

15. Avvicinandosi al porto.

16. Le grotte.

16. Le grotte.

 

17. Il palazzo comunale, sede di un interessante museo.

17. Il palazzo comunale, sede di un interessante museo.

18. L’isola di Santo Stefano e alcuni isolotti.

18. L’isola di Santo Stefano e alcuni isolotti.

19. L’utilissima panchina davanti all’ingresso dell’albergo.

19. L’utilissima panchina davanti all’ingresso dell’albergo.

20. La piazza.

20. La piazza.

 

Vuoi commentare, aggiungere o eliminare delle immagini? Clicca qui e scrivici! Sei il benvenuto!

 

Torna in cima alla pagina     Home

 

E ora unaltra chicca: le autentiche Istruzioni per la Gita escogitate e scritte dal Prof all’epoca!

Gita a Ventotene: Istruzioni per l’uso (in ordine alfabetico)

 

Albergo. In albergo, come dovunque, il comportamento degli alunni dovrà essere improntato alla massima educazione. Non si dovrà assolutamente parlare a voce alta né tanto meno schiamazzare. Non si dovrà correre. Le stesse regole varranno naturalmente anche, e a maggior ragione, nella sala ristorante, dove si dovrà sedere composti, mangiare da persone civili ed evitare di alzarsi dal posto finché gli insegnanti non ne avranno dato il permesso. Qualunque mancanza di rispetto contro le persone o le cose sarà severamente ripresa.

La notte, in particolare, dopo le 24:00 gli alunni dovranno assolutamente fare silenzio e possibilmente dormire, perché il giorno dopo non potranno riposare prima di sera. Se proprio non riusciranno a dormire, eviteranno di fare qualsiasi tipo di rumore, onde evitare spiacevolissimi incidenti con gli insegnanti, con eventuali altri turisti o con il personale dell’albergo.

L’assegnazione delle camere agli alunni sarà decisa esclusivamente dagli insegnanti. Essi, naturalmente, cercheranno di tener conto dei desideri degli alunni stessi e delle loro famiglie, ma non possono in alcun modo garantire che ciò sarà sempre possibile. La loro decisione, una volta presa, dovrà essere accettata.

Gli alunni dovranno sempre ricordare che la somma pagata per la pensione non comprende alcuna bevanda. Pertanto, se, dopo averne chiesto il permesso agli insegnanti, richiederanno delle bibite (acqua minerale, coca cola, aranciata, ecc.) essi dovranno pagarle a parte personalmente prima di lasciare l'albergo.

Gli insegnanti accompagnatori, appena entrati in albergo, andranno a controllare le camere e i bagni degli alunni per verificarne le condizioni, e tale operazione verrà ripetuta al momento della partenza dopo che i ragazzi avranno abbandonato le stanze. Questo per essere sicuri che la direzione dell'albergo non addebiti agli alunni danni in realtà preesistenti.

Se l'accompagnatore individuerà in una stanza o in un bagno oggetti già danneggiati, naturalmente, provvederà a farlo constatare anche alla direzione dell'albergo.

Gli alunni dovranno sempre ricordare che eventuali danni, che siano invece arrecati da qualcuno di loro, non saranno addebitati a tutti i partecipanti alla gita, ma solo agli occupanti della stanza in cui i danni saranno stati riscontrati. Essi, forse, in tal caso obietteranno che qualcun altro potrebbe essere entrato nelle loro stanze e aver provocato i danni medesimi... Ma questa obiezione non sarà accettata, poiché gli occupanti di una camera sono comunque responsabili di ciò che viene loro affidato, nonché... della scelta dei propri ospiti!

A questo proposito, sarà utile che in ogni stanza venga nominato un responsabile della chiave, il quale dovrà tenerla sempre con sé in albergo, nonché consegnarla e ritirarla personalmente in portineria quando si uscirà.

Gli alunni dovranno sempre ricordare che è pericolosissimo usare apparecchi elettrici (per esempio, asciugacapelli) con le mani bagnate o comunque in vicinanza dell’acqua o di oggetti umidi. In generale, gli alunni non dovranno toccare spine, prese, lampade o apparecchi elettrici di qualsiasi genere senza prima aver interpellato gli insegnanti. Se nelle camere vi saranno campanelli, non dovranno suonarli.

Se le camere si troveranno più in alto del piano terra, agli alunni sarà assolutamente vietato sporgersi dalle finestre e uscire sugli eventuali balconi.

Gli alunni dovranno evitare di lasciare nelle camere oggetti di valore (come, per esempio, delle macchine fotografiche) o dei soldi.

Se nelle camere vi fossero dei telefoni, sarà assolutamente vietato usarli, salvo che per ricevere. Qualsiasi telefonata dovrà essere effettuata o dai propri cellulari o dagli apparecchi pubblici.

 

Allontanamenti. Sempre e dovunque, agli alunni è fatto assoluto divieto di allontanarsi dagli insegnanti accompagnatori o comunque di sottrarsi in qualsiasi modo alla loro sorveglianza. Di qualunque uscita dal gruppo (per andare al bagno, per entrare in un negozio, per telefonare, ecc.) dovrà essere chiesto il permesso prima.

 

Bagaglio. Si raccomanda, per quanto possibile, di ridurre il bagaglio al minimo indispensabile, per evitare di rendersi troppo difficoltosi gli spostamenti sia all'andata sia al ritorno. Tutto dovrà entrare in un unico zaino o borsone, facilmente trasportabile, più un contenitore più piccolo (zainetto, marsupio o tracolla) da usare durante le escursioni sull’isola.

È assolutamente vietato portare con sé radio, registratori, walkman e qualunque altro oggetto in grado di produrre suoni, sia in cuffia che senza. Nel caso che apparecchiature del genere fossero scoperte dagli insegnanti, esse saranno sequestrate e restituite solo al termine della gita.

Sono vietati i cosiddetti laser, e sarà vietato acquistarne nel corso della gita.

Sono permessi i telefoni cellulari, ma essi dovranno essere spenti in tutte le occasioni in cui gli insegnanti richiederanno di spegnerli. I telefonini che squilleranno quando non è permesso, se individuati, saranno sequestrati.

 

Bagni di mare. Nel caso che le condizioni del clima e gli impegni programmati lo permettano, potranno bagnarsi in mare, purché rimanendo sempre dove si tocca e restando entro un raggio di pochi metri dagli insegnanti, gli alunni i cui genitori avranno compilato l’apposito modulo, che si trova al termine di questi appunti.

 

Comportamento degli alunni. In generale, gli alunni dovranno sempre comportarsi nel modo più educato sia fra di loro sia nei confronti di chiunque altro. Le eventuali mancanze a questo elementare dovere saranno immediatamente comunicate ai genitori.

 

Diete e medicine. I genitori, i cui figli (a causa di allergie o di qualsiasi altro problema medico) avessero bisogno di attenersi a particolari precauzioni, alimentari o d'altro genere, o di prendere medicine di qualunque tipo, sono invitati a comunicarlo agli insegnanti prima della partenza insieme a qualsiasi altra notizia o informazione attinente alla salute dei ragazzi stessi. Com'è ovvio, gli insegnanti non potranno essere considerati in alcun modo responsabili della salute degli alunni, i cui genitori avessero trascurato di informarli in proposito.

 

Mal di mare. È molto difficile che dei ragazzi di questa età soffrano di mal di mare (che è una cosa molto diversa dal mal d’auto), specialmente se, com’è probabile, le condizioni del mare saranno buone. Tuttavia, se qualcuno desiderasse stare proprio tranquillo al riguardo, dopo aver consultato il proprio medico potrà portare con sé una confezione di Travelgum o di Xamamina (quest’ultima, però, solo se ne esiste la versione pediatrica) e farne uso, al bisogno, seguendo scrupolosamente le indicazioni del medico stesso e del foglio illustrativo.

 

Nave. Sulla nave, per l’intera durata della traversata, gli alunni dovranno restare ai posti che saranno stati loro assegnati, e potranno allontanarsene (ad esempio, per visitare la nave stessa, o per andare al bagno) solo se saranno accompagnati da un insegnante.

 

Pullman. Sul pullman gli alunni dovranno restare sempre seduti ai loro posti, per evitare che eventuali frenate improvvise mettano in pericolo la loro incolumità. I finestrini, salvo diverse disposizioni degli insegnanti, dovranno restare chiusi. Si dovranno assolutamente evitare schiamazzi o altri rumori che possano disturbare il conducente e diminuirne la concentrazione nella guida.

 

Ventotene. Sull’isola si dovranno evitare, nella maniera più assoluta, tutti i comportamenti maleducati. Sia per le strade sia in qualsiasi altra situazione, ma specialmente nei luoghi che saranno oggetto di visite, saranno pertanto rimproverati, ed eventualmente puniti, coloro che parleranno a voce troppo alta, produrranno rumori molesti, sporcheranno, danneggeranno, derideranno o infastidiranno chicchessia. Quando gli insegnanti o gli accompagnatori spiegheranno, si dovrà fare silenzio e ascoltare. Pause per il riposo, la ricreazione e il divertimento saranno senz'altro concesse, ma anche allora ci si dovrà comportare da persone civili.

 

Se queste prescrizioni saranno rispettate, e tutti faranno del loro meglio, la gita a Ventotene sarà senz’altro un piacere e costituirà un’esperienza da ricordare a lungo!

 

 

 

Torna in cima alla pagina     Home